Navigare Facile

Chiese di Abbiategrasso

Le Chiese di Abbiategrasso

La Basilica di Santa Maria Nuova è stata fatta costruire dai Visconti sul finire del Trecento per la nascita del primo figlio di Gian Galeazzo Visconti. Dedicata alla Nascita di Maria, l'edificio è preceduto da uno splendido quadriportico che lascia spazio a decorazioni del tardo Quattorcento.

Il pronao rappresenta l'ultima fatica del Bramante in Lombardia e molti esperti sostengono sia incompiuto. La facciata della Basilica risale al quindicesimo secolo e presenta un arcone triangolare.

Il barocco lombardo è ben espresso nella Chiesa di San Bernardino realizzata su progetto del Richini: fu dapprima costruita nel quindicesimo secolo ma nel Seicento si volle ampliarla per dare la possibilità a più fedeli di essere accolti al suo interno. Il campanile fu costruito soltanto nel Settecento.

L'interno della Chiesa di San Bernardino si sviluppa su un'unica navata e lascia spazio a una serie di ornamenti e statue che lo impreziosiscono.

Abbiategrasso accoglie inoltre la Chiesa di San Pietro in cui si conserva l'altare neoclassico di Luigi Cagnola (risale ai primissimi anni dell'Ottocento), la Chiesa di San Rocco e la Chiesa di San Gaetano, a tre navate interne, annoverata tra le più recenti.

L'Abbazia di Morimondo si trova a sei chilometri da Abbiategrasso: in mattoni rossi, l'edificio fu fondato dai monaci circestensi nel 1135 e si caratterizza per la sua meravigliosa facciata oltre che per quanto detiene al suo interno (tre sono le navate, divise tra loro da pilastri).